TECNICHE DI CONSOLIDAMENTO DEI VERSANTI

Rif. proposta

5049668

Descrizione

Il percorso formativo intende fornire una formazione specifica, in merito alle tecniche di ingegneria naturalistica, che possa garantire le giuste conoscenze sia degli aspetti progettuali che degli aspetti realizzativi di un'opera (fattibilità, costi, scelta dei materiali, inserimento nel contesto ambientale dell'opera, ecc.). In particolare sarà curato l'aspetto relativo a tutti gli ambienti con particolari specificità quali le aree protette, i siti di Rete Natura 2000, le reti ecologiche (provinciali/regionali), le zone umide e i corsi d'acqua, al fine di perseguire non solo il corretto inserimento ambientale delle opere ma anche la possibile creazione, ripristino o potenziamento degli habitat di maggior pregio naturalistico.

Sede di svolgimento

Dinamica - Via Vecchia Emilia 75 - Rimini - RN

Durata e periodo di svolgimento

53 ore - Dicembre / Febbraio

Ticket

Gratuito

Destinatari

Imprenditori, dipendenti e coadiuvanti di aziende iscritte all'anagrafe delle aziende agricole dell'Emilia Romagna - MAX 25

Attestato rilasciato

FREQUENZA

Contenuti (clicca qui per espandere)

MODULO1: TEORICO Ore 35
-scopi e obiettivi dell'ingegneria naturalistica, cenni di legislazione specifica, note sulla progettazione e documenti necessari;
-analisi di possibili aree di intervento (versanti, zone umide, corsi d'acqua, cave, discariche, strade, ferrovie, coste);
-analisi aree sensibili (aree protette, siti di Rete Natura 2000) e loro specificità (Piani territoriali, regolamenti, misure generali e specifiche di conservazione, piani di gestione);
-descrizione e scelta dei materiali da impiegare (vivi e morti), caratteristiche e qualità che devono avere gli stessi a seconda dell'area in cui vengono impiegati. Mezzi speciali per l'ingegneria naturalistica;
-interventi sui versanti stabili ed instabili, cordonate, viminate, palificate singole e doppie, gradonate, fascinate, palizzate, muri di sostegno; semine, idrosemine, impiego di reti in fibra naturale, metallo e fibra sintetica; briglie, canalette rinforzate, drenaggi, reti paramassi e barriere, recupero aree di frana (tecniche miste);
-aree umide, corsi d'acqua e costa. Difese spondali e trasversali, creazione di aree umide e ambienti per fauna ittica e anfibi, riqualificazione dei canali e delle sponde fluviali;
-recupero ambienti degradati (cave, discariche, aree di risulta da nuove edificazioni e/o infrastrutturazioni); interventi su infrastrutture lineari quali strade, ferrovie, linee elettriche. Interventi di ingegneria naturalistica a favore della fauna e degli habitat. Gestione delle opere e relativa manutenzione.
- specifiche sulla sicurezza sul lavoro.
Modulo 2: MODULO PRATICO Ore 18
Osseravazioni sul campo ed analisi di casi in contesti operativi quali zone umide e corsi d'acqua (canali, fiumi e laghi di pianura); aree degradate, cave e discarica; recupero frane, briglie e consolidamento versanti.

Referente

Naldini Elisabetta - Email: m.totaro@dinamica-fp.it - Tel: 3457495357

Info & Pre-iscrizioni

Icon

DINAMICA

SEDE REGIONALE
Presidenza, direzione, amministrazione
Via Bigari, 3 40128 Bologna (BO)
Tel. 051/360747 - Fax 051/6311800

e-mail: info@dinamica-fp.it
Ufficio studi economici Tel. 327/6706098
Formazione regionale Tel. 051/495845

P.IVA: 04237330370 - Num. REA: 361210