ESPERIENZE A CONFRONTO SULLE TECNICHE E METODI DI COLTIVAZIONE A BASSO IMPATTO

Offerta formativa

Rif. Proposta

5010947

Durata

Ticket

394,16

Descrizione

L’agricoltura a basso impatto rappresenta un’importante alternativa all’impostazione convenzionale e offre una possibile parziale risposta alle preoccupazioni sull’impatto ambientale dell’attività primaria. In molti Paesi, e in particolare nel nord Europa, alimenti come il latte ed i prodotti lattiero-caseari costituiscono una quota rilevante delle vendite dei prodotti biologici. Le vendite di carne bio e ortaggi sono particolarmente elevate in Belgio, Paesi Bassi, Finlandia e Francia, occupando quote di mercato di circa il 10%; contrariamente in altri Paesi le vendite hanno avuto una stagnazione.

Contenuti

L’agricoltura a basso impatto rappresenta un’importante alternativa all’impostazione convenzionale e offre una possibile parziale risposta alle preoccupazioni sull’impatto ambientale dell’attività primaria. In molti Paesi, e in particolare nel nord Europa, alimenti come il latte ed i prodotti lattiero-caseari costituiscono una quota rilevante delle vendite dei prodotti biologici. Le vendite di carne bio e ortaggi sono particolarmente elevate in Belgio, Paesi Bassi, Finlandia e Francia, occupando quote di mercato di circa il 10%; contrariamente in altri Paesi le vendite hanno avuto una stagnazione. Il viaggio studio intende dare seguito all’esperienza realizzata in Finlandia nei primi mesi del 2016 permettendo ai partecipanti che non necessariamente debbono essere produttori biologici – di approfondire sul campo e toccare con mano i punti di forza nell’uso sostenibile del territorio attraverso la coltivazione biologica e metodi e tecniche di produzione a basso impatto e comprenderne le motivazioni che spingono anche il consumatore a chiedere con insistenza tali prodotti. Consapevoli che Il
sistema di coltivazione Finlandese e quello Italiano sono in parte differenti, come differenti sono le società e le culture che li hanno prodotti, riteniamo che la conoscenza genera arricchimento per cui vedere in profondità quel sistema potrà stimolare i partecipanti a prendere spunto per creare ed innovarsi da un punto di vista gestionale, organizzativo e finanziario. Tradurre quindi tali osservazioni in
aspetti da applicare nelle realtà territoriali di provenienza potrà senz’altro migliorare le capacità imprenditoriali dei partecipanti. Per raggiungere questi obiettivi si effettueranno visite ad aziende zootecniche, a centri di ricerca, ad istituzioni universitarie, associazioni ed aziende private in un’ottica di produzioni a basso impatto.
 

Durata

Destinatari

Imprenditori agricoli, dipendenti e coadiuvanti di aziende iscritte all’anagrafe delle aziende agricole dell’Emilia Romagna

Ticket

394,16

Richiesta informazioni