FRUTTI ANTICHI E DIMENTICATI PER LA SALVAGUARDIA DELLA BIODIVERSITA'

Offerta formativa

Rif. Proposta

5049670

Durata

Ticket

Gratuito

Descrizione

il percorso formativo intende fornire conoscenze e competenze relative al recupero, coltivazione e utilizzo dei frutti dimenticati in un’ottica di salvaguardia della biodiversità.
Nei giorni nostri si evidenzia una sempre più forte sensibilizzazione relativa alla perdita delle risorse genetiche che rappresenta la scomparsa di un immenso patrimonio di informazioni legate alle colture tradizionali e associate ai sapori e saperi locali.
Le varietà antiche sono più resistenti alle malattie in quanto risalgono a prima dell’avvento della chimica come mezzo principale per la difesa di patogeni e parassiti, inoltre vengono spesso utilizzate nei programmi di miglioramento genetico come fonti di geni di resistenza/tolleranza per la costituzione di nuove varietà, alcune delle quali già in commercio.
I frutti antichi colpiscono soprattutto per il loro profumo e aroma ad oggi quasi scomparsi nei prodotti destinati al mercato industriale, per questo motivo stanno diventando anche la base per alcune ricette a loro dedicate da parte di chef e cuochi, di conseguenza sta aumentando anche la loro richiesta sul mercato.

Contenuti

Modulo 1: lezioni di aula Ore 12

 le diverse tipologie di coltivazione, caratteristiche, cenni botanici e di fisiologia dei frutti, forme di allevamento, impiantistica tecniche di coltivazione e di propagazione, pratiche post raccolta e destinazione del prodotto fresco e trasformato ai fini della commercializzazione al fine di salvaguardare e promuovere la difesa del nostro territorio.
 

Modulo 2 Esercitazioni e osservazioni in campo Ore 8

esercitazioni e osservazioni in campo dei diversi tipi di allevamento.

Durata

Destinatari

Imprenditori agricoli, dipendenti e coadiuvanti di aziende iscritte all’anagrafe delle aziende agricole dell’Emilia Romagna

Ticket

Gratuito

Richiesta informazioni