INTRODUZIONE ALLA PRODUZIONE BIOLOGICA-COMPARTO VEGETALE

Offerta formativa

Rif. Proposta

5103801

Durata

Ticket

Gratuito

Descrizione

L’obiettivo della presente proposta è quello di formare gli operatori agricoli sul tema della Produzione Biologica, fornendo le competenze necessarie alla conversione di un’azienda agricola ad indirizzo vegetale verso un sistema produttivo biologico.

Contenuti

Modulo 1: Lezioni d’aula: Inquadramento generale sulla produzione biologica: normative comunitarie e nazionali Ore 8

– Principi generali della produzione biologica;
– Regolamentazioni comunitarie sulla produzione biologica (Reg. CE 834/2007 e 889/2008 e aggiornamenti successivi).
– Politica agricola regionale e finanziamenti legati all¿agricoltura biologica;
– Descrizione del PAN 2014: figure professionali, controllo irroratrici, misure di stoccaggio e manipolazione del presidi fitosanitari in agricoltura biologica, tutela delle acque e di aree specifiche.
– descrizione sulla corretta gestione delle irroratrici (taratura e corretto impiego delle irroratrici)
– Descrizione della scheda colturale (documentazione analoga al Quaderno di campagna in produzione integrata), della scheda materie prime e della scheda vendite e di come debbano essere regolarmente aggiornato (verrà incluso un approfondimento sulle modalità di compilazione delle schede)

Modulo 2: Lezioni d’aula: Aspetti della tecnica agronomica della produzione biologica sulle colture  agricole. Ore 8

– pratiche agronomiche (rotazioni, lavorazioni al terreno di preparazione, sovesci per controllo infestanti, ecc.);
– concimazione (come impostare un piano di concimazione) e mezzi tecnici ammessi (come da Allegato del Reg 889/2008);
– principi che regolano la scelta varietale nelle coltivazioni biologiche (aspetti di base quali la rusticità/adattabilità delle cultivar/varietà, la presenza di varietà resistenti/tolleranti ad alcune principali avversità, ecc) per le colture orticole;
– irrigazione (come valutare evaporati, tabelle e IRRINET).
– principi che regolano la scelta varietale nelle coltivazioni biologiche (aspetti di base quali la rusticità/adattabilità delle cultivar/varietà, la presenza di varietà resistenti/tolleranti ad alcune principali avversità, ecc) per le colture frutticole;
– principi generali sulla gestione dell’albero e fruttificazione (es. potature, portamento, diradamento, etc.)

Modulo 3: Lezioni frontali in aula: Aspetti della difesa della produzione biologica sulle colture agricole Ore 8

principi attivi e formulazioni ammesse in biologico per la difesa delle colture (come da Allegato II delReg 889/2008: sostanze di origine
vegetale o animale, sostanze prodotte da microrganismi, etc.);
– il corretto impiego dei prodotti fitosanitari (volumi di impiego, etichette, buffer zone, ecc.) portando anche esempi dei prodotti più comunemente impiegati in biologico, visionando le specifiche etichette e facendo esempi pratici di impiego. Descrizione di una etichetta di un prodotto fitosanitario,identificazione di un prodotto fitosanitario ammesso in biologico, descrizione di come correttamente interpretare le informazioni riportate sulle etichette per il corretto impiego dei prodotti fitosanitari (è prevista un approfondimento legato al riconoscimento di diverse tipologie di etichette).
– monitoraggio per la difesa delle colture e modelli previsionali: sistemi di monitoraggio disponibili ed in particolare le trappole (come usare le trappole); l-Tecniche e strategie alternative

Modulo 4: Lezioni frontali in aula: La certificazione e i sistemi di controllo per il biologico Ore 4

– La certificazione e i sistemi di controllo: normativa vigente;
– Panoramica dei differenti enti di certificazione e controllo presenti sul territorio nazionale;
– Panoramica del percorso di conversione da azienda convenzionale/integrato ad azienda biologica (notifica di attività con metodo biologico, modalità e tempistiche di presentazione della domanda, controlli aziendali etc.).

Durata

Destinatari

Ticket

Gratuito

Richiesta informazioni

Sito in aggiornamento.
Ci scusiamo per eventuali disagi.

Per informazioni e iscrizioni vi chiediamo la gentilezza di rivolgervi alle sedi di riferimento.

Grazie della comprensione.

Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella privacy e cookie policy. Clicca ok per proseguire la navigazione e acconsentire all’uso dei cookie.