LA COLTIVAZIONE DELL'ASPARAGO

iscrizioni chiuse

03-05-2021
20

Rif. Proposta

5214396

Sede organizzativa

Corsi on line

Durata

20

Descrizione

Descrizione Proposta Formativa
L’asparago è una coltura che ben si adatta a chi voglia ampliare la propria offerta in prospettiva di qualcosa di promettente e redditizio. Il turione, nel caso di coltura forzata, si presenta di colore bianco, mentre in pieno campo a causa della fotosintesi clorofilliana, assume una colorazione verde. Se non vengono raccolti per il consumo, dai turioni si dipartono gambi di lunghezza variabile da 1 a 1,5 m.; diversamente da molte verdure, gli steli più grossi hanno una maggiore polpa risultando più teneri. La coltivazione richiede molte cure perché è particolarmente delicata, soprattutto in situazioni di temperatura ed umidità insidiose. La pianta predilige un clima senza eccessi di freddo e neppure di caldo, ma è abbastanza resistente e versatile. L’asparagiaia deve essere ben soleggiata e non troppo esposta al vento. Una delle principali esigenze pedoclimatiche degli asparagi è un terreno ben drenato, se il suolo è argilloso o poco sciolto si può intervenire con letame maturo e sabbia per renderlo più leggero e adatto alla coltivazione che è poliennale. L’asparagiaia impiega due anni ad entrare in produzione, ma poi si può tenere per una dozzina d’anni. E’ poco resistente agli attacchi parassitari (mosca della cipolla, afidi, mal vinato, fusariosi) sensibile agli sbalzi idrici pertanto viene richiesto al produttore una certa competenza professionale che verrà raggiunta attraverso la frequenza al percorso formativo.
Obiettivi: attraverso questa proposta saranno forniti ai partecipanti gli strumenti operativi per: effettuare la scelta varietale, la preparazione del terreno, formulare un piano di concimazione¸ eseguire il trapianto¸ effettuare una corretta difesa fitosanitaria¸ determinare un corretto volume d’adacquamento, organizzare la raccolta e commercializzazione.
Il percorso formativo avrà una durata complessiva di 20 ore suddivise in 3 moduli didattici i cui contenuti sono descritti nell’apposita sezione.

Programma

MODULO 1 ORE 9

CARATTERISTICHE BOTANICHE
Principi di morfologia e fisiologia
MATERIALE VIVAISTICO
Caratteristiche del materiale vivaistico
ESIGENZE COLTURALI
Temperatura,Terreno,Sostanza organica,Esposizione
MESSA A DIMORA
Preparazione del terreno e pratiche agronomiche 
IMPIANTO
La riproduzione,La moltiplicazione,La coltivazione in pieno campo,La coltivazione forzata,Epoche,Durata dell’impianto,Operazioni agronomiche annuali e cicliche
IRRIGAZIONE
Volumi di adacquamento e frequenza

MODULO 2 ORE 10

PACCIAMATURA
Prodotti sintetici e/o naturali offerti dal mercato
CONCIMAZIONE
Concimi granulari a lenta cessione,Concimi semplici e complessi,Epoca di concimazione,Utilizzo di sostanza organica
MALATTIE PARASSITARIE ED AVVERSITA’
Malattie crittogamiche,Virosi,Insetti fitofagi,Fisiopatie,Carenza di elementi nutritivi
RACCOLTA
Modalità di raccolta,Epoca di raccolta
COMMERCIALIZZAZIONE
Vendita alla GDO,Vendita diretta in azienda

MODULO 3 ORE 1

Al termine del corso è prevista una verifica finale di apprendimento atta a verificare l’acquisizione da parte dei singoli utenti delle conoscenze relative all’oggetto della formazione. Sarà utilizzata la modalità e-testing con l’utilizzo di una specifica piattaforma pubblica (SELF o similare) messa a disposizione dall’Amministrazione Regionale. Il test di valutazione sarà composto da numero 12 domande (che corrispondono ad oltre1/3 di quelle che compongono il data base allegato nella proposta formativa) e questionario di gradimento

A chi è rivolto il corso

Attestato rilasciato

Al partecipante verrà rilasciato attestato di frequenza a seguito del raggiungimento della percentuale del 70%

Quota di iscrizione

Note

Referente - Richiesta informazioni

Angelo Caselli Elisa Bega Simone Rosatti –
Email: segreteria.fe@dinamica-fp.it –
Tel:0532757104