SAVE SOC2 – Il ruolo della sostanza organica per la salvaguardia del patrimonio agro-ambientale.

Offerta formativa

Rif. Proposta

5015709

Durata

35

Ticket

75,88

Descrizione

La finalità della presente proposta formativa è quella di fornire indicazioni tecniche e chiare su quale ruolo abbia la fissazione del carbonio sulle caratteristiche fisiche, chimiche e microbiologiche del terreno. La riduzione dei livelli di sostanza organica sta oggi creando problemi di compattamento dei terreni, riduzione della capacità di approfondimento delle radici, riduzione della capacità di ritenzione dell’acqua con frequenti ruscellamenti, riduzione della microflora nel terreno. Tutto questo spesso determina anche una riduzione dello sviluppo della pianta, maggior sensibilità agli stress, minore produzione. L’attività formativa vuole dare informazioni inerenti alle pratiche da mettere in atto per bloccare la continua riduzione della frazione organica nel terreno attraverso l’uso di tecniche agronomiche e tecnologiche per un’agricoltura sempre più integrata con l’ambiente.
I destinatari della proposta formativa sono operatori agricoli, che vogliano approcciarsi al tema della sostanza organica per capire come gestire i propri terreni, quali lavorazioni mettere in atto, quali colture alternare, quali tipi di concimazione e quali pratiche agronomiche adottare.
I docenti dovranno trasferire le proprie conoscenze con esempi pratici ben calati sulla realtà produttiva locale.
Gli argomenti previsti risultano coerenti con le necessità del mondo produttivo, con particolare riferimento agli aspetti economici, produttivi ma anche legati al rispetto dell’ambiente, al mantenimento della biodiversità, alla riduzione dell’emissione di CO2. Attraverso l’informazione fornita ai produttori, ci si attende una loro maggiore sensibilità e consapevolezza che la produttività di una pianta dipende innanzitutto dalle condizioni che essa incontra nel terreno, e che una serie di fenomeni negativi possono essere evitati con un maggiore tenore di sostanza organica. Gli argomenti saranno quindi una formazione di base sulla composizione della sostanza organica, sui fattori che ne influenzano la maggiore o minore percentuale nel terreno, sulle operazioni necessarie ad interrompere la fase di decremento potendo riavviare il processo inverso. Altro argomento sarà la sua gestione e l’influenza sull’accrescimento delle colture.
Il corso ha una durata di 35 ore.

Contenuti

Modulo 1 Ruolo della sostanza organica Ore 14

Cosa si intende per sostanza organica e fissazione del carbonio. Illustrazione del ruolo della sostanza organica sulla fertilità del terreno e sul conseguente sviluppo delle colture. L’impatto agroambientale legato alla fissazione del carbonio nei composti organici. Gli effetti della mineralizzazione della sostanza organica.

Modulo 2 analisi casi pratici Ore 21

Analisi delle pratiche che portano ad una riduzione della sostanza organica nel terreno e le misure per evitarne la progressiva riduzione. La natura dei terreni e loro dotazione in sostanza organica. L’importanza degli avvicendamenti colturali. Nuovi modelli agronomici e tecnologici per migliorare la dotazione organica dei terreni. Cenni di agricoltura di precisione finalizzate alla miglioramento della frazione organica nei terreni.Tecnologie e sistemi per l’innovazione in agricoltura.

Durata

35

Destinatari

Imprenditori agricoli, dipendenti e coadiuvanti di aziende iscritte all’anagrafe delle aziende agricole dell’Emilia Romagna

Ticket

75,88

Richiesta informazioni

Sito in aggiornamento.
Ci scusiamo per eventuali disagi.

Per informazioni e iscrizioni vi chiediamo la gentilezza di rivolgervi alle sedi di riferimento.

Grazie della comprensione.

Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella privacy e cookie policy. Clicca ok per proseguire la navigazione e acconsentire all’uso dei cookie.