Sviluppo di tecniche agronomiche a basso impatto, supporti organizzativi e servizi per la valorizzazione della filiera dell'olio extra Vergine di oliva in Emilia-Romagna

Offerta formativa

Rif. Proposta

5199785

Durata

28

Ticket

69,33

Descrizione

La proposta formativa è collegata agli obiettivi del piano operativo del GO “Sviluppo di tecniche agronomiche a basso impatto, supporti organizzativi e servizi per la valorizzazione della filiera dell’olio extra Vergine di oliva in Emilia-Romagna” in quanto volta a fornire ai partecipanti competenze tecniche agronomiche innovative e sostenibili e organizzativo-commerciali per la valorizzazione dell’olio anche in ottica di adozione di un regime di qualità.
Al termine del percorso formativo i partecipanti saranno in grado di:
– Riconoscere le varietà locali maggiormente rappresentative e promettenti approfondendo i riflessi sulla qualità dell’olio;
– Applicare le corrette tecniche colturali di impianto e conduzione dell’uliveto (forme di allevamento, trapianti…)
– Riconoscere le principali avversità dell’ulivo e saper applicare le tecniche di contenimento dei danni senza il ricorso a fitofarmaci.
– Analizzare e riconoscere le varie esperienze di ricerca e le buone prassi relative alle tecniche colturali a basso impatto ambientale da adottare per favorire la qualità del prodotto (es. reti antigrandine, meccanica di precisione, raccolta meccanizzata)
– analizzare il mercato di riferimento dell’olio di oliva, i contratti di coltivazione e gli standard qualitativi richiesti dal mercato (categorie merceologiche, DOP, IGP, oli di oliva vergini da agricoltura biologica)
l corso ha una durata di 28 ore suddivise in 2 Moduli, uno di aula e l’altro in uliveto.

Contenuti

Aspetti tecnici, agronomici e commerciali per la moderna conduzione dell’uliveto Ore 21

Tecniche agronomiche biologiche e a basso impatto per conseguire la qualità dell’olio  (scelta delle varietà locali, tecniche di impianto, forme di allevamento, normativa, trapianto)
Reti antigrandine e raccolta meccanizzata
Agricoltura di precisione legata alla gestione agronomica a basso impatto
Principali avversità dell’ulivo e tecniche di difesa – controllo biologico e lotta integrata 
Caratterizzazione oggettiva del prodotto
Il mercato delle olive in Italia e all’estero
Contratti di coltivazione o modelli con premialità legate alle varietà e/o caratteristiche qualitative delle olive
Sistemi di qualità e tracciabilità in filiera 
Strumenti necessari per l’acquisizione di un disciplinare di qualità 
Somministrazione di verifica finale e questionario di gradimento tramite piattaforma Self.

Lezioni in uliveto Ore 7

Presso realtà aziendali che hanno avviato buone pratiche di gestione sostenibile dell’uliveto al fine di avviare un confronto operativo in campo su quanto trattato in aula. 
Verranno analizzati: scelta delle varietà presenti e differenze, sintomatologie relative alle principali malattie dell’uliveto, buone pratiche agronomiche e gestionali, strumenti finalizzati alla meccanizzazione nella raccolta delle olive e sistemi rapidi di misura utilizzabili in campo.
Analisi degli aspetti commerciali e di qualità dell’olio di oliva della realtà produttiva identificata.

Durata

28

Destinatari

Imprenditori agricoli, dipendenti e coadiuvanti di aziende iscritte all’anagrafe delle aziende agricole dell’Emilia Romagna

Ticket

69,33

Richiesta informazioni